Spugna per giunti, agitatore ad ancora & Co - Utensili e attrezzi di PCI

Per la lavorazione di materiali è necessario, a seconda del prodotto, utilizzare utensili e attrezzi che gli esperti di PCI costantemente sviluppano e producono in base alle esigenze del lavoro quotidiano. Egualmente si possono acquistare utensili necessari quali ugelli di plastica o cartucce vuote. Lo stesso vale per le spugne per giunti per la pulizia delle piastrelle appena sigillate, oppure un agitatore ad ancora di strati di bitume.

Questo viene suggerito in modo speciale per impermeabilizzazioni bituminose con PCI Pecimor® e altri fluidi viscosi. L’agitatore ad ancora contribuisce a un agitare in modo meno faticoso e omogeneo. Ne deriva una massa morbida senza grumi e resti di materiale, che si può ulteriormente lavorare. Ciò è provocato dal forte effetto di aspirazione dell’agitatore ad ancora, quando esso è in funzione.

Sigillare piastrelle con malta cementizia per giunti

Il sigillare le piastrelle necessita di esperienza e dell’utensile adatto al fine di ottenere un risultato ottimale. Con un frattazzo di gomma di PCI i rivestimenti in ceramica vengono sigillati con molta maggiore facilità rispetto a un frattazzo per giunti in neoprene. In origine esso era stato sviluppato per la sigillatura di una malta con resina a reazione rapida, tuttavia con esso è possibile ottenere, ripassando i giunti con questo utensile, un buonissimo grado di riempimento.

Tuttavia, già con la prima esecuzione della sigillatura, la malta sigillante cementizia con il frattazzo di gomma di PCI può essere inserito a livello nei giunti. Giacché questo tipo di lavorazione lascia meno residui di malta sulla superficie del rivestimento, il lavaggio successivo con la spugna per giunti sarà notevolmente ridotto.

 

Accessori necessari in cantiere per piastrellatori: Spugna per giunti epossidici - per giunti

Per aree particolarmente sollecitate quali ad esempio piscine, laboratori e superfici per esercizi commerciali, le malte sigillanti a base di resina epossidica rappresentano la prima scelta. Esse sono chimicamente resistenti all’acqua e ai detergenti più comuni, tuttavia nella lavorazione richiedono una particolare attenzione. Dopo la sigillatura, infatti, il rivestimento di piastrelle deve essere lavato diverse volte. Nel primo lavaggio, il materiale rimasto viene sciolto e catturato con la spugna dura per giunti epossidici di PCI. Nel corso del secondo e del terzo lavaggio avviene la rimozione del velo di resina epossidica presente sulle piastrelle. Anche i rivestimenti di ceramica sigillati con malta cementizia necessitano di un trattamento successivo con una spugna per giunti PCI umettata, e il materiale in eccesso viene lavato dai giunti nel modo più leggero possibile. Affidatevi ai prodotti PCI e facilitatevi il lavoro quotidiano presso i Vostri cantieri.

Top termini di ricerca

    Prodotti più cercati

    PCI Flexmörtel® S1

    per tutti i rivestimenti in ceramica

    Scheda tecnica

    PCI Nanofug® Premium

    particolarmente adatto per grès e grès porcellanato

    Scheda tecnica

    PCI Pericret®

    per pavimento, parete e soffitto

    Scheda tecnica

    PCI Novoment® M1 plus

    per massetti a indurimento rapido

    Scheda tecnica

    PCI BT 21

    Membrana impermeabilizzante per edifici, autoadesiva a freddo fino a -5 °C

    Scheda tecnica

    Sistemi di prodotti più cercati

    Sistema pavimentazione universale

    Sistema di posa a bassissima emissione per...  Altro